Bolivia: Foro Internazionale sulla foglia di coca

Written by  tratto da Granma Intern

Gli esperti di nove paesi stanno partecipando  in Bolivia alla quarta edizione del Foro Internazionale sulla Foglia di Coca,  inaugurato dal presidente Evo Morales.
I valori della foglia come alimento, la sua influenza sulla salute umana ,  il controllo e la situazione legale della pianta nella regione sono  temi dell’incontro che termina oggi a La Paz.

“Per la realizzazione di  una nuova politica di controllo e rivalutazione della foglia di coca” è lo slogan dell’appuntamento, che vuole  analizzare lo sviluppo dei prodotti di uso illecito derivati dalla pianta ed esporre la nuova esperienza di controllo sociale praticata in Bolivia. In accordo con il ministro di Governo  Carlos Romero, l’incontro avviene  in un momento speciale per la nazione, dove  la coca  patrimonio culturale e  conquista dei popoli originari, mentre il paese pratica strategie di progresso nella lotta contro il narcotraffico. Fra i principali esperti, lo studioso statunitense Andrew Weill; il direttore del Museo di Piante Sacre di Cuzco, in Perù, Alejandro Camino, i giapponesi Kunishiro Seki e Yoshito Nishi e il politologo Martin Jelsma, del Transnational Institute di Olanda. L’incontro avviene una settimana dopo la pubblicazione di un dossier delle Nazioni Unite sulla coltivazione della coca in Bolivia, nel quale si riconosce la diminuzione del 7% dei campi seminati.Il sondaggio indica che, per la seconda volta dall’inizio del governo di Evo Morales, si registra un progresso nella riduzione dei territori dedicati alla coltivazione della pianta,  che da 27.200 ettari nel 2011 sono divenuti  25.300 nel 2012.

 

( PL/ Traduzione Granma Int).

Realizzazione: Natura Avventura

Joomla Templates by Joomla51.com